Sarzana - 19038 - La Spezia
info@francescobattistini.it

“ASL5, manca la pianificazione e si chiudono i servizi”

“Il centro trasfusionale di Sarzana sospende i suoi servizi, per ora temporaneamente ma senza alcuna certezza sui tempi e le modalita’ di un ripristino”.

“La motivazione e’ la piu’ semplice, prevedibile e, contemporaneamente disarmante: spostare il personale ad altri servizi che, in questa fase di ripresa dell’epidemia di Covid19 ne hanno, ovviamente necessita’”.

“Siamo all’inizio di Settembre e sara’ presumibilmente una stagione autunno-invernale molto complessa dal punto di vista sanitario. In via Fazio, nella sede direzionale della nostra azienda sanitaria, si è rimasti colpevolmente immobili come se i mesi di piena emergenza non avessero insegnato nulla”.

“E’ indispensabile che, in ASL5, si metta immediatamente in atto un piano assunzionale che consenta di mantenere attivi, anche nel periodo emergenziale, tutti i servizi necessari, senza sospensioni e, soprattutto, senza sovraccaricare, come e’ avvenuto tra Marzo e Maggio, e come sta iniziando ad avvenire nuovamente, il personale sanitario a tutti i livelli”.

“Come era prevedibile e preannunciato la carenza di personale e la mancanza di pianificazione in ASL5 presenta il conto”, così il candidato per il consiglio regionale di Linea Condivisa-Sinistra per Sansa Francesco Battistini.

“Il centro trasfusionale di Sarzana sospende i suoi servizi, per ora temporaneamente ma senza alcuna certezza sui tempi e le modalita’ di un ripristino”.

“La motivazione e’ la piu’ semplice, prevedibile e, contemporaneamente disarmante: spostare il personale ad altri servizi che, in questa fase di ripresa dell’epidemia di Covid19 ne hanno, ovviamente necessita’”.

“Siamo all’inizio di Settembre e sara’ presumibilmente una stagione autunno-invernale molto complessa dal punto di vista sanitario. In via Fazio, nella sede direzionale della nostra azienda sanitaria, si è rimasti colpevolmente immobili come se i mesi di piena emergenza non avessero insegnato nulla”.

“E’ indispensabile che, in ASL5, si metta immediatamente in atto un piano assunzionale che consenta di mantenere attivi, anche nel periodo emergenziale, tutti i servizi necessari, senza sospensioni e, soprattutto, senza sovraccaricare, come e’ avvenuto tra Marzo e Maggio, e come sta iniziando ad avvenire nuovamente, il personale sanitario a tutti i livelli”.

Lascia un commento